SPESE DI SPEDIZIONE: € 3 CON UN ACQUISTO DI 100 EURO

PARTNER ITALIA PROXXON & DREMEL

Verniciatura modellismo navale: una mini guida

Verniciatura modellismo navale: una mini guida


Uno dei passaggi che impegna maggiormente il modellista al primo modello navale è la fase finale di verniciatura. Quali sono i passaggi principali da seguire per ottenere un buon risultato? Ecco una piccola guida per affrontare al meglio la fase di verniciatura del vostro modellino.
 

Verniciatura modellismo navale: una mini guida


Verniciatura modellismo navale: come farla al meglio?
 

  1.  Anzitutto è importante usare vernici diluibili con essenza di trementina, acquaragia (un derivato dall'essenza di trementina) e olio di lino cotto a doppia cottura. Ricordate di non usare mai vernici alla nitro perché con il passare del tempo cristallizzano, creando screpolature esteticamente sgradevoli per il vostro modello.
     
  2. Durante la costruzione del modello, giornalmente e con cura, stendete sullo scafo degli strati di essenza di trementina o acquaragia. Fatelo possibilmente in un luogo areato, ripetendo l’operazione anche più di una volta al giorno (niente paura: asciugherà in breve tempo).

    Se non avete necessità di incollarci degli elementi sopra, potete stendere anche degli strati di olio di lino diluito in acquaragia (sempre in un luogo areato, ripetendo l’operazione una volta ogni due giorni, a seconda dello stato di assorbimento.

    In questo modo il legno acquisisce una maggiore intensità di colore, oltre a uno strato impermeabile. Questo accade specialmente se scegliete di usare l'olio, poiché questo permane all'interno delle fibre del legno, mentre sia l'acquaragia che l'essenza di trementina rivitalizzano sì il legno, ma hanno una alta percentuale di particelle che tendono ad evaporare.

    Verniciatura modellismo navale: una mini guida
     
  3. Quando il modello sarà ultimato, usate sempre vernici satinate, opache, mai lucide. Sia sullo scafo che negli interni applicatele tante volte.

    Solitamente non si applica vernice sui modelli statici, perché si preferisce lasciarli color legno naturale; al suo posto, applicate dell'olio di lino diluito con acquaragia.

    Se invece si tratta di modelli che già da progetto presentano una loro colorazione, applicate sempre della vernice opaca, possibilmente diluita con acquaragia, così da mantenere il più possibile l'opacità. Saranno necessarie più passate.

    Come si è detto, mai usare vernici lucide,né tantomeno il flatting, perché queste vernici restituiscono un effetto fin troppo moderno, poco adatto e credibile per le riproduzioni di navi d’epoca!
     
  4.  L'olio di lino cotto e le terre colorate si possono miscelare tra loro: fatelo dentro un recipiente di piccole dimensioni o un barattolo, possibilmente non di plastica. Aggiungete anche dell'acqua ragia per smorzare la lucentezza dell'olio. Questa tecnica è adatta a chi ha già un po’ di esperienza e di manualità. Se non è il vostro caso, vi consigliamo, per il momento, di fare riferimento alla più semplice (ma altrettanto efficace) tecnica precedente.


Volete migliorare la vostra attività da modellisti? Scoprite subito la nostra guida alle differenze fra trapano e fresatrice!

 

SCATOLE DI MONTAGGIO

ATTREZZATURA PER MODELLISMO

Vuoi provare il nostro servizio con il 5% di sconto? Iscriviti!

Viceconti srl - PI. 02616660235 - Via Fenil Novo, 18 - 37036 San Martino B.A. (VR) Credits: Gruppo Volta