SPESE DI SPEDIZIONE: € 3 CON UN ACQUISTO DI 100 EURO

PARTNER ITALIA PROXXON & DREMEL

Aerografo: quale ugello scegliere per le proprie creazioni?

Aerografo: quale ugello scegliere per le proprie creazioni?


Aerografo
: quale ugello scegliere per le varie necessità? Certo, la scelta dipende da molti fattori, in particolare cosa dobbiamo verniciare! Spesso la pittura con l'aerografo si usa per verniciare la carrozzeria, perché assicura un risultato brillante e perfettamente omogeneo o sfumato, in base alla decorazione che dobbiamo fare.

Nel caso della carrozzeria, si utilizzano primer, fondi, vernici poliuretaniche, vernici metallizzate perlate a base opaca, oppure trasparenti e molto altro ancora.

C'è una fondamentale differenza tra questi prodotti, oltre al loro modo d'impiego, anche la viscosità e la finitura.


Viscosità e finitura: due elementi chiave per la scelta dell'aerografo e dell'ugello

Le varie viscosità dei materiali sono più o meno alte: dipende dal tipo di prodotto, ovviamente, e da questo dipende il risultato finale della finitura.

La finitura è diversa in base a ciò che si usa: un primer, un fondo di preparazione, una vernice finale che può essere opaca o lucida.

Date tutte queste differenze, l'ugello da abbinare all'aerografo dipende proprio dai vari tipi di associazioni che si possono realizzare con prodotti da utilizzare e risultati da ottenere. A tale scopo, vediamo i migliori abbinamenti consigliati.
 

Aerografo: quale ugello scegliere per le proprie creazioni?


Aerografo, quale ugello scegliere: gli abbinamenti

Vediamo un elenco utile di abbinamenti possibili, in base ai materiali da utilizzare e a ciò che dobbiamo realizzare.
 

  • Piccole superfici: aerografia ugello 0,2 mm fino a 1,00 mm in base a ciò che si deve realizzare.
  • Primer ugello da 1,4 mm a 1,8 mm, per basse viscosità e spessori.
  • Per i fondi 2k e primer carrozzeria da carteggiare, si consiglia un ugello da 1,8 a 2,0 mm, normalmente per viscosità medio-alte, in base allo spessore da ottenere, anche questo solitamente medio-alto.
  • Per fondi di poliestere o gelcoat, si consiglia un ugello da 2,0 mm fino a 4,0 mm, per viscosità alte e alti o altissimi spessori.
  • Per i fondi bagnato su bagnato e primer con poco spessore, si consiglia un ugello da 1,3 mm a 1,5 mm, per viscosità basse e bassi spessori.
  • Per vernici poliuretaniche 2k, usare un ugello da 1,3 mm fino a 1,7 mm, in base alla viscosità del prodotto.
  • Per verniciare carrozzerie lucide e opache con vernici 2k, si consigliano ugelli da 1,2 mm fino a 1,4 mm, per viscosità medie e spessori sui 60 microm, con applicazioni in due mani e tecnologie standard HTE.
  • Per vernici a base opaca metallizzate o perlate, si consigliano ugelli da 1,2 mm a1,5 mm, per viscosità a solvente basse ad acqua medie, con applicazione a due mani e mezza, e spessori dai 25 ai 38 microm. Le tecnologie suggerite sono HTE, HVLP, con atomizzazione per una distribuzione più omogenea.


Scegliere l'aerografo giusto in base al lavoro da svolgere

Scegliere l'aerografo significa prima di tutto fare una scelta di qualità: a parte le caratteristiche, le tecnologie e la qualità dei materiali impiegati per produrlo, un buon aerografo deve avere almeno due regolazioni: flusso prodotto, e ventaglio.

Nelle specifiche di ogni prodotto, ci sono sempre le istruzioni per utilizzare l'aerografo nel modo migliore e sfruttarne tutte le potenzialità, come la pressione dell'aria in entrata al calcio; considerate che 3 bar permette un'erogazione senza sbalzi. Inoltre, si considera il numero di giri da fare per flusso del prodotto, per grandezza ventaglio, per distanza in cm dal supporto.

Le case produttrici testano tutti questi dati con delle vere e proprie simulazioni eseguite da robot che verniciano a una certa velocità in base al lavoro da eseguire, per consigliare le modalità migliori ai clienti appassionati di aerografia.
 

Aerografo: quale ugello scegliere per le proprie creazioni?


Aeropenna e dimensioni dell'ugello

Non solo aerografo, ma anche aeropenna, ideale per i lavori più artistici come possono essere le creazioni di pasticceria o i quadri d'autore, oppure per verniciare caschi, modellini o altri oggetti che richiedono molta precisione nell'erogazione del colore.

Qui, la scelta dell'ugello migliore è quella di 0,3 mm per finiture e disegni precisi, oppure si può utilizzare un aerografo (se non avete un'aeropenna) con ugello da 0,5 mm fino a 1,00 mm.

Considerate anche che i serbatoi di colore sono molto più piccoli, da 125 ml a 250 ml, cosa che permette di avere sempre sotto controllo il quantitativo di colore erogato, cosa che avviene con l'utilizzo degli ugelli consigliati.


Quale ugello scegliere: ultimi preziosi consigli

Quando si usano prodotti ad acqua, assicuratevi che la canna sia in acciaio, con la tecnologia consigliata dal prodotto utilizzato. Se si usano solventi, assicuratevi che le guarnizioni siano resistenti a tali prodotti, come quelle in teflon. Normalmente è così, ma si consiglia di controllare.

Invece, è sconsigliato usare: aerografi per fondi o primer per finiture di ogni tipo; aerografi per metallizzati e perlati a solvente, per i prodotti 2k come i trasparenti; aerografi per finiture ad acqua, per prodotti a solvente come il trasparente 2k; aerografi con ugelli da 0,5 o 1,0 mm con ventagli piccoli, per eseguire lavori di medie dimensioni.

Seguendo questi pratici consigli, eseguirete anche voi dei lavori con aerografo o aeropenna impeccabili, mantenendo sempre perfetti e funzionanti i vostri preziosi attrezzi!

Viceconti srl - PI. 02616660235 - Via Fenil Novo, 18 - 37036 San Martino B.A. (VR) Credits: Gruppo Volta