SPESE DI SPEDIZIONE: € 3 CON UN ACQUISTO DI 100 EURO

PARTNER ITALIA PROXXON & DREMEL

Stampa 3D rifinitura pezzi: ecco come fare

Stampa 3D rifinitura pezzi: ecco come fare


Stampa 3D
rifinitura pezzi: si tratta di un passaggio molto importante per ottenere un risultato finale di qualità, ed è necessaria un po' di pratica per arrivare ad una confidenza tale da ottenere dei buoni risultati. Ecco quindi alcuni utili consigli su come procedere e sui prodotti da utilizzare per ottenere un prodotto finale di qualità. I passaggi che tratteremo riguardano il livello di finitura finale del pezzo, passando da quello base a quello finito.

Il processo della stampa 3D consiste nel sovrapporre strati successivi di materiale, un po' come se il pezzo fosse stato scomposto a fette e debba poi essere ricomposto. In base alla tipologia di stampa, che può essere a deposito di materiale, inkprinting o sinterizzazione laser, i pezzi potranno essere più o meno sottili e regolari, ma sempre distinguibili. In base all'utilizzo finale, questo può essere tollerabile o meno, ma nel modellismo bisogna ottenere il miglior risultato possibile sul pezzo "master", quello guida per le copie successive. Ecco spiegata l'importanza della rifinitura dei pezzi in stampa 3D, in particolare in questo campo.
 

Stampa 3D rifinitura pezzi: ecco come fare


Stampa 3D rifinitura pezzi: la tecnica

Nella stampa 3D, per la rifinitura dei pezzi solitamente si applicano più mani di primer riempitivo, per poi carteggiare con acqua: questo procedimento è noto come wet sanding, e permette di ottenere il risultato finale desiderato. Ovviamente, è importante fare la scelta giusta del primer e degli abrasivi, cosa che può far variare completamente il risultato finale e anche le tempistiche di lavorazione.

Normalmente si usano primer in bomboletta, ma esistono prodotti più performanti come lo stucco riempitivo, che garantisce un ottimo risultato finale. L'unico inconveniente nell'utilizzo di questi prodotti riguarda la vaporizzazione in bomboletta, che porta a risultati di riempimento e di resistenza finale ridotti e hanno tempi di asciugatura più lunghi. Tutto ciò porta a dover sovrapporre diverse mani di prodotto, e di dover aspettare del tempo tra una mano e l'altra. Infine, l'evaporazione del solvente porta ad un ritiro dello strato di riempimento, ancora prima del carteggio finale.

 

Stampa 3D rifinitura pezzi: ecco come fare

Stampa 3D rifinitura pezzi: i prodotti professionali

Una valida alternativa riguarda l'utilizzo di prodotti bi-componente, dove il prodotto viene preparato prima dell'applicazione, miscelando alla base un attivatore. I tempi di lavorazione sono minori, tanto da prevedere il carteggio finale in soli 20/30 minuti dall'applicazione, e garantiscono una finitura migliore, data la maggior durezza del primer e alla quasi totale assenza di ritiro del riempimento. I prodotti migliori sono quelli usati per i veicoli o in ambito navale, come un primer in spray riempitivo, che può essere utilizzato senza essere diluito ed è facilmente carteggiabile. Attenzione: usate la mascherina per non aspirarne i componenti durante l'applicazione, ed eseguite l'operazione in un ambiente ben arieggiato.

Stampa 3D rifinitura pezzi: ecco come fare

Subito dopo aver applicato il prodotto, sarà già visibile la grana lasciata dal primer, solitamente di colore grigio chiaro, perfetto per evidenziare i dettagli e le zone da carteggiare. Se utilizzato correttamente, il prodotto non cola e sarà possibile applicare diverse mani in rapida sequenza. La carteggiatura può essere eseguita già dopo circa mezz'ora, con carta da 400-480, oppure con delle spugne abrasive.

Con l'utilizzo di prodotti più tecnici c'è un notevole risparmio nei tempi di attesa e di lavorazione, e soprattutto si ottengono risultati migliori: con i nostri consigli la vostra rifinitura pezzi in stampa 3D sarà sempre perfetta!

Viceconti srl - PI. 02616660235 - Via Fenil Novo, 18 - 37036 San Martino B.A. (VR) Credits: Gruppo Volta