SPESE DI SPEDIZIONE: € 3 CON UN ACQUISTO DI 100 EURO

PARTNER ITALIA PROXXON & DREMEL

Amerigo Vespucci: il veliero più famoso della Marina Militare

Amerigo Vespucci: il veliero piu famoso della marina militare


Amerigo Vespucci
, il veliero della Marina Militare più noto, utilizzato come nave scuola per l'addestramento degli allievi ufficiali dell'Accademia navale, ormeggiato a Venezia. L'Amerigo Vespucci ha una storia davvero affascinante. Scopriamo di più su questo splendido veliero, che è anche uno dei modellini più richiesti e prestigiosi tra tutti gli appassionati del modellismo navale.


Amerigo Vespucci: una storia affascinante

Amerigo Vespucci, il veliero dalla storia ricca e affascinante; la decisione di costruirlo risale al 1925, per sostituire l'omonima nave scuola della classe Flavio Gioia, un incrociatore a motore e a vela, posto in disarmo del 1928 e ormeggiato a Venezia, utilizzato come asilo infantile per gli orfani dei marinai.

L'Amerigo Vespucci fu progettato con l'imbarcazione gemella di dimensioni diverse Cristoforo Colombo, dall'ingegnere Francesco Rotundi, tenente colonnello del Genio navale e direttore dei Regi cantieri navali di Castellammare di Stabia, attraverso i progetti del veliero Monarca, l'ammiraglia della Real Marina del Regno delle Due Sicilie.

Al tempo, la Real Marina era considerata all'avanguardia e assieme a quelle liguri costituirono il primo nucleo della flotta militare italiana, di cui si trova testimonianza nel Museo navale di La Spezia. Il prototipo fu costruito dal modellista navale ufficiale dei Cantieri Navali di Stabia Michele Filosa. La nave scuola fu varata il 22 febbraio 1931 a Casellammare di Stabia e partì il 2 luglio, una volta terminati tutti gli allestimenti, per Genova, dove il 15 ottobre 1931 ricevette la bandiera di combattimento. Il comandante che la ricevette fu Augusto Radicati di Marmorito, che ebbe il compito di affiancare la Cristoforo Colombo nell'attività di addestramento.

Con la Colombo e un'altra nave più piccola furono eseguite diverse crociere di addestramento nel Mediterraneo e nell'Atlantico. Al termine della seconda guerra mondiale, la Cristoforo Colombo fu ceduta all'URSS, quale risarcimento dei danni di guerra, assieme ad altre unità, per effetto degli accordi internazionali di pace che furono presi.
 

Amerigo Vespucci: il veliero piu famoso della marina militare


L'Amerigo Vespucci come nave scuola a vela

Per alcuni anni, nel periodo tra il 1946 e il 1952, l'Amerigo Vespucci fu l'unica nave scuola a vela della marina militare italiana, fino all'entrata in servizio dell'Ebe, un brigantino goletta del 1921, e poi affiancato nel 1955 dal Palinuro, un altro veliero francese.

Rimane il fatto che l'Amerigo Vespucci, attualmente, è la più anziana nave della Marina Militare tuttora in servizio.


Caratteristiche tecniche e tradizioni dell'Amerigo Vespucci

L'Amerigo Vespucci è un veliero di lunghezza 82 metri di scafo mentre da poppa a bompresso è di 101 metri, mentre la larghezza è di 15,56 metri. La velatura complessiva è di 2650 metri quadri su 24 vele quadre e di straglio, realizzate in tela olona. L'alberatura è su tre alberi e bompresso, albero di maestra (54 metri), trinchetto (50 metri) e mezzana (43 metri). La nave è inoltre fornita di motori diesel ed elettrici, oltre ad alternatori per la fornitura di energia elettrica. La velocità è di 10 nodi, corrispondenti a circa 19 km orari. L'equipaggio è composto da 470 persone, e tutti i lavori di manutenzione eseguiti sono stati svolti in modo da mantenere lo splendore originale della nave.

L'Amerigo Vespucci da sempre mantiene vive le sue tradizioni, come le vele, che sono realizzate ancora in tela olona, un materiale vegetale, e le manovre, che sono rigorosamente eseguite ancora a mano. A bordo, gli ordini vengono impartiti dal comandante, tramite il nostromo, con il fischietto. L'imbarco e lo sbarco di un ufficiale avviene con gli onori al barcarizzo, in base al grado dell'ospite.

L'Amerigo Vespucci ha avuto tre diversi motti, nel tempo. Dal 1931 al 1946 è stato: "Per la Patria e per il Re", sostituito dal 1946 al 1978 con "Saldi nella furia dei venti e degli eventi". Dal 1978, ufficializzato ad oggi, il motto dell'Amerigo Vespucci è questo: "Non chi comincia ma quel che persevera".
 

Amerigo Vespucci: il veliero piu famoso della marina militare


Le campagne di addestramento dell'Amerigo Vespucci

L'addestramento avviene attraverso delle campagne che prevedono delle crociere di istruzione. Ne sono state effettuate 71, e con itinerari diversi. Nello specifico, sono state effettuate 37 crociere in Nord Europa, 20 nel Mediterraneo, 4 nell'Atlantico Orientale, 7 in Nord America, 1 in Sud America e 1 circumnavigando il Globo.

In alcune occasioni particolari l'Amerigo Vespucci è stato anche chiamato a svolgere alcuni compiti da ambasciatore sul mare dell'arte, della cultura e dell'ingegneria italiana, ormeggiando in alcuni importanti porti come Auckland (Nuova Zelanda) nel 2002 per l'America's Cup, oppure ad Atene nel 2004 per le Olimpiadi, e molte altre importanti occasioni dove il veliero ha avuto un ruolo da protagonista.

C'è stata un'occasione degna di nota, nel 1962, quando l'Amerigo Vespucci incontrò nel Mediterraneo la portaerei statunitense USS Independence, che con il segnalatore luminoso chiese: "Chi siete?". Alla domanda il veliero si presentò come "Nave scuola Amerigo Vespucci, Marina Militare Italiana". La nave statunitense rispose: "Siete la più bella nave del mondo". Un'occasione più che degna di nota: memorabile!

Un veliero tanto affascinante non può mancare nella collezione di un modellista navale: noi di Viceconti proponiamo una fedele riproduzione dell'Amerigo Vespucci in scatola di montaggio 1/100, lunghezza 1000 mm, altezza 650 mm, larghezza 390 mm, del peso di 6 kg. Un modello meraviglioso di cui essere orgogliosi!

Viceconti srl - PI. 02616660235 - Via Fenil Novo, 18 - 37036 San Martino B.A. (VR) Credits: Gruppo Volta